Arabia Saudita

Come da indicazioni fornite dal centro visti per l’Arabia Saudita, dal 20 ottobre 2014 il rapporto tra il centro visti saudita e i richiedenti di visto è diretto, le società di visti consolari non sono autorizzati all’ ingresso al centro.

Yak Service è a vostra disposizione per assistervi nella presa dell’appuntamento on-line per il colloquio da sostenere presso il Centro visti e per effettuare il ritiro del passaporto con visto, a fronte di una delega firmata dall’interessato.

Yak Service può accompagnare il richiedente del visto il giorno dell’appuntamento presso il Centro visti, ma dovrà essere il richiedente a fornire loro il materiale per la richiesta di visto e sbrigare il pagamento.

Yak Service potrà ritirare il visto pronto presentando una delega del cliente e la ricevuta in originale.

 

Documenti richiesti per tutte le tipologie di visti

  • Passaporto originale ed in fotocopia.
  • La validità del passaporto non deve essere inferiore a sei mesi.
  • Fotocopia del permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari).
  • Modulo Enjaz debitamente firmato dal richiedente (compilato dal Centro Servizi Visti).
  • Fotocopia della carta d’identità italiana (facoltativa).
  • 2 fototessere recenti su sfondo bianco.
  • Modulo di richiesta visto (scaricabile del sito www.arabia-saudita.it/ o compilabile presso il CSV).
  • Il passaporto non deve riportare nessuna restrizione che impedisca al titolare di ritornare al titolare di ritornare nel paese di provenienza.
  • Il passaporto deve avere al meno due pagine bianche contigue.

 

Documenti aggiuntivi, differenziati per tipologia di visto

A.- WORK

–       Autorizzazione Ministeriale/ Registrazione presso il Ministero del Lavoro saudita (Tafuid).

–       Il permesso di soggiorno italiano deve avere una validità non inferiore a sei mesi.

–       Lettera di “richiesta di visto” su carta intestata della società di appartenenza indirizzata al Capo della Sezione Consolare presso l’Ambasciata saudita a Roma.

–       Certificato medico compilato e vidimato da una struttura sanitaria italiana riconosciuta dall’Ambasciata saudita (ASL), modulo scaricabile dal sito www.arabia-saudita.it/. Analisi mediche HIV, HCV, ecc. in distinta originale.

–       Attestato di qualifica (professionale):

–       Copia del certificato del titolo di studio, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero degli Affari Esteri italiani, per professionisti con il titolo di avvocato, architetto, ingegnere, medico, consulente e project manager.

–       Copia del diploma o di altro attestato di qualifica professionale per tecnici, meccanici, installatori e operai specializzati.

–       Copia o originale del contratto di lavoro debitamente firmato da entrambe le parti e vidimato dal Ministero degli Affari Esteri saudita o dalla Camera di Commercio saudita.

–       Certificato penale (casellario giudiziale) in originale rilasciato dal dipartimento italiano competente.

B.- SOGGIORNO

–       Autorizzazione di soggiorno rilasciata dal ministero saudita competente.

  • Il permesso di soggiorno con validità non inferiore a 6 mesi (per i cittadini extracomunitari).Certificato penale (casellario giudiziale) in originale rilasciato dal dipartimento italiano competente.
  • Certificazione del grado di parentela (certificato di matrimonio, stato di famiglia, certificato di nascita per i figli), rilasciato dall’autorità competente in Italia.
  • Certificato medico compilato e vidimato da una struttura sanitaria italiana riconosciuta dall’Ambasciata saudita (ASL), modulo scaricabile dal sito www.arabia-saudita.it/. Analisi mediche HIV, HCV, ecc. in distinta originale.

C.- HAJJ/UMRAH

–       Rilevazione delle misurazioni biometriche (i richiedenti devono presentarsi provisti di passaporto e firmare il modulo Enjaz in seguito alla compilazione presso il CSV). (Non ancora attivo).

D.- DIPLOMATICO/ SPECIALE

–       Rilevazione delle misurazioni biometriche in base alle indicazioni fornite al CSV da parte dell’Ambasciata saudita. I richiedenti devono presentarsi provisti di passaporto valido, fotocopia della carta diplomatica, nota dell’Ambasciata del proprio paese e devono firmare il modulo Enjaz (compilato dal CSV).

E.- MEDICO

–       Autorizzazione per visita medica rilasciata dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

F.- STUDIO

–       Autorizzazione per studio rilasciata dal ministero saudita competente.

–       Il permesso di soggiorno con validità non inferiore a 6 mesi.

–       Certificato medico compilato e vidimato da una struttura sanitaria italiana riconosciuta dall’Ambasciata saudita (ASL), modulo scaricabile dal sito www.arabia-saudita.it/. Analisi mediche HIV, HCV, ecc. in distinta originale.

–       Certificato del titolo di studio originale riconosciuto al Ministero dell’Istruzione e dal Ministero degli Affari Esteri italiano e vidimato dall’Addetto Culturale saudita a Roma.

–       Certificato penale (casellario giudiziale) in originale rilasciato dal dipartimento italiano competente.

G.- ESTENSIONE VISTO

Requisiti per l’estensione del visto per i residenti che lavorano nel Regno dell’Arabia Saudita (senza numero di uscita del Ministero degli Affari Esteri saudita)

  1. Copia di un valido permesso di soggiorno saudita.
  2. Richiesta scritta del datore di lavoro per l’estensione del visto debitamente riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri.
  3. La durata della permanenza al di fuori del Regno dell’Arabia Saudita per la persona che richiede l’estensione non deve superare i sette mesi.
  4. Il permesso di uscita e rientro è rilasciato dal Dipartimento saudita per i passaporti. In caso si smarrimento, deve essere richiesto il documento di “Informazioni sull’espatrio straniero” (Foreign Expatriate Information) emesso dal Dipartimento saudita per i passaporti.

Requisiti per l’estensione del visto per i dipendenti di lavoratori residenti in Regno dell’Arabia Saudita (senza numero di uscita del Ministero degli Affari Esteri saudita)

  1. Prova dell’effettiva iscrizione del/i richiedente/i presso scuole o università.
  2. La durata della permanenza al di fuori del Regno dell’Arabia Saudita per la persona che richiede l’estensione non deve superare i tredici mesi.
  3. Lettera del residente presso il cui il richiedente è a servizio, attestata dal Ministero degli Affari Esteri, la quale dimostri che la persona richiedente stia effettivamente lavorando nel Regno dell’Arabi Saudita e vuole che il suo/suoi dipendente/i vi faccia ritorno.
  4. Se la persona per la quale viene richiesta l’estensione è una donna, la stessa non deve essere sposata e deve essere fornita una prova di ciò.

Visto di ritorno numerato

  1. Permesso di estensione visto con un numero rilasciato dal Ministero degli Affari Esteri saudita.
  2. Copia di un valido permesso di soggiorno saudita.

H.- VISITA COMMERCIALE

–       Lettera di invito elettronico emesso da una qualsiasi società saudita e vidimata dalla Camera di Commercio o autorizzata dal Ministero degli Affari Esteri saudita. Per alcune tipologie di richiedenti quali: avvocati, giornalisti, medici, cuochi, le donne e visti di ingresso multipli con validità oltre 90 gg. –l’invito dovrà essere necessariamente autorizzato dal Ministero degli Esteri saudita.

–       Attestato di qualifica (professionale):

–       Copia del certificato del titolo di studio, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero degli Affari Esteri italiani, per professionisti con il titolo di avvocato, architetto, ingegnere, medico, consulente e project manager.

–       Copia del diploma o di altro attestato di qualifica professionale per tecnici, meccanici, installatori e operai specializzati.

–       Copia dell’iscrizione al registro delle società saudite.

  • Il permesso di soggiorno con validità non inferiore a 6 mesi (per i cittadini extracomunitari).Copia della licenza commerciale della società di appartenenza (visura camerale).
  • Lettera di “richiesta di visto”  in originale su carta intestata della società italiana di appartenenza indirizzata al Capo della Sezione Consolare presso l’Ambasciata saudita a Roma, firmata da un responsabile autorizzato alla firma.

I.- VISITA FAMILIARE

–       Autorizzazione di visita rilasciata e dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

–       Certificazione del grado di parentela (certificato di matrimonio, stato di famiglia, certificato di nascita per i figli), rilasciato dall’autorità competente in Italia.

J.- VISITA GOVERNATIVA

–       Autorizzazione di visita rilasciata e dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

K.- WORKING VISIT

–       Lettera di invito elettronico emesso da una qualsiasi società saudita e vidimata dalla Camera di Commercio o autorizzata dal Ministero degli Affari Esteri saudita. Per alcune tipologie di richiedenti quali: avvocati, giornalisti, medici, cuochi, le donne e visti di ingresso multipli con validità oltre 90 gg. –l’invito dovrà essere necessariamente autorizzato dal Ministero degli Esteri saudita.

–       Copia dell’iscrizione al registro delle società saudite.

–       Lettera di “richiesta di visto” in originale su carta intestata della società italiana di appartenenza indirizzata al Capo della Sezione Consolare presso l’Ambasciata saudita a Roma, firmata da un responsabile autorizzato alla firma.

–       Copia o originale del contratto di lavoro temporaneo debitamente firmato da entrambe le parti e vidimato dalla Camera di Commercio saudita.

–       Attestato di qualifica (professionale):

–       Copia del certificato del titolo di studio, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero degli Affari Esteri italiani, per professionisti con il titolo di avvocato, architetto, ingegnere, medico, consulente e project manager.

–       Copia del diploma o di altro attestato di qualifica professionale o della busta paga per tecnici, meccanici, installatori e operai specializzati.

–       Copia della visura camerale della società di appartenenza (se prevista).

–       Tali requisiti non si applicano ai visti per le visite di ONG o organizzazioni di beneficienza, in quanto è richiesta solamente la copia del permesso di visita rilasciato dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

L.- VISITA PERSONALE

–       Autorizzazione di visita rilasciata e dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

M.- VISITA DI CONSOLATI O OGANIZZAZIONE

–       Autorizzazione di visita rilasciata e dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

N.- ACCOMPAGNATORI

–       Autorizzazione di visita rilasciata e dal Ministero degli Affari Esteri saudita.

–       Certificazione del grado di parentela (certificato di matrimonio, stato di famiglia, certificato di nascita per i figli), rilasciato dall’autorità competente in Italia.

–       Approvazione del genitore o del garante (sponsor) in caso di figli minori e in compagnia della madre.


PER QUALSIASI INFORMAZIONE CONTATTATE I SEGUENTI NUMERI: 026700956 o 063203899

 

MODULO ARABIA MODELLO SANITARIO
MODULO X ARABIA SAUDITA